Cronistoria

Gli ultimi anni del ‘60 e i primi del ‘70 sono stati gli anni più belli a Valserena, Pian di Balestra e Rioletta. I giovani venivano volentieri e si divertivano, organizzandosi senza ingerenza o tutela dei grandi. Oggi lamentano sempre più la mancanza di diversivi alla solita piscina, alla partitella di calcio e alle riunioni al Pratone. Ingenuamente pensiamo che il dare loro altre opportunità di svago, come il Tennis, potrebbe risolvere il problema della disaffezione a questi luoghi e ci adoperiamo per una soluzione in tal senso.

La costruzione di un campo per il tennis è l’occasione per esprimere un desiderio, anzi una necessità più profonda che molti di noi sentono. Ci vedevamo “in centro”, alla Baita per cenare insieme, giocare a tressette, raccontarci di tutto, come vecchi amici che ogni anno si rincontrano. Da qualche anno le condizioni per tali incontri sono venute a mancare e, sempre più, sentiamo un isolamento alla comunità. Ci rifugiamo negli amici più intimi, nei vicini; facciamo gruppi sempre più riservati, ricusando quella coralità che ci accomunava i primi anni.

Il desiderio di legare i giovani è stato lo spunto per promuovere un organismo associativo ma, in realtà, volevamo legarci noi, come una volta e anche di più. Questo desiderio risulterà trasferito e chiaramente espresso nello Statuto dell’Associazione, dove si dice che: “Essa si propone............la armonizzazione della vita sociale delle persone che vi abitano o vi trascorrono le proprie vacanze al fine di assicurare loro un soggiorno, il più possibile comodo, piacevole e interessante.”.

La conferma che quanto sopra fosse in animo a molti e desiderio comune si avrà nella risposta alla “Scheda di adesione”, sottoscritta in poche ore da oltre cinquanta persone, senza nessun tentennamento o rifiuto.

 

La Cronistoria è ancora in fase di aggiornamento.