1978

Valserena 26 Agosto 1978

In occasione della Assemblea del Consorzio Valserena si esamina la possibilità di realizzazione di un campo Tennis; invitati per Pian di Balestra sono: Brighetti, Armani, Vianelli, e Francalancia. Dalla discussione emerge la necessità di costituire un Organismo Associativo capace di coordinare desideri e iniziative di tanti residenti estivi, ora legati soltanto da vincoli di vicinanza. A tal fine viene costituito un Comitato di Studio con Armani Brighetti Dall’Omo, Argenziano Fanti, Montanari e D’Apote. La domenica successiva è distribuita una “Scheda di adesione per la costituzione di un organismo associativo con finalità di promozione turistica della Frazione Pian di Balestra (Valserena, Pian di Balestra, La Rioletta) ecc. ecc.”, immediatamente sottoscritto da 58 persone. (Allegato agosto, 1978).

Compito del Comitato è quello di predisporre una bozza di Statuto da sottoporre all’esame dei soci eventuali nella primavera dell’anno seguente e costituire l’Associazione all’inizio dell’estate. Il Comitato intende fare le cose per bene, con il consenso e i suggerimenti dei futuri Soci, e prende tempo. Nel frattempo si adopererà su iniziative e rapporti con Enti e Istituzioni per la futura Associazione.

Ottobre

Giorno 16. Riunione a Bologna, presso lo studio di Dall’Omo, (D’Apote, Fanti, Dall’Omo, Brighetti, Armani, Comani, Montanari, Argenziano).

Iniziano i contatti con Enti e Amministrazioni per ottenere riconoscimenti e collaborazioni.

* Con il Comune di Bologna, dott. Derisio, dott. Vaccari dell’Uff. Op. del Verde, per il Percorso Vita.

* Con l’Ente Provinciale per il Turismo, signora Nuti e rag. Penso, per il riconoscimento dell’Associazione e per suggerimenti e consulenza.

* Con la Regione Emilia Romagna, Azienda Regionale delle Foreste, Presidente dott. Rossi, Direttore dott. Savoia, proprietaria della Casa della Forestale di Pian di Balestra, alla quale viene chiesta la stessa in uso, per farne la Sede della costituenda Associazione.

Per l’interessamento di Giuseppe Longo, veniamo a conoscenza delle difficoltà ad essere presi in considerazione, perché non ancora Organismo costituito. Il Comitato decide di accelerare i tempi e, col valido aiuto del giudice Primiano D’Apote elabora lo statuto dell’Associazione. I tempi ristretti non consentono al Comitato la discussione preliminare dello Statuto Telefonicamente sono convocati all’Assemblea Costituenda i sottoscrittori della Scheda di adesione di cui sopra.

 

Novembre

Domenica, 05. A Valserena. Riunione del Comitato e dei collaboratori. E’ decisa la data della costituzione

Domenica 19 Novembre 1978

A Bologna, Strada Maggiore 13, presso la sede dell’Ordine Ingegneri, presenti 49 Soci di cui 16 Signore 1 ragazzo e 32 Signori è costituita l’ASSOCIAZIONE MONTE BASTIONE. (Allegato 19.11.1978).

Lo Statuto prevede un esercizio provvisorio per il primo anno ed un Consiglio Direttivo Provvisorio costituito da cinque membri. Sono eletti: Argenziano, Dall’Omo Armani, Brighetti, Fanti. Sono anche eletti tre Probiviri: Primiano D’Apote, Walter Baroni, Estenio Mingozzi. Nella sua prima riunione il Consiglio nomina Argenziano presidente, Dall’Omo vicepresidente e Fanti tesoriere. La quota annua è fissata in lire diecimila e lire cinquemila per i giovani.

Venerdì, 24Viene consegnata al dott. Savoia dell’Ente Regionale delle Foreste la richiesta di utilizzo della Casa Forestale di Pian di Balestra quale Sede dell’Associazione.